Da cuore a cuore



Cara mamma

Quando preghiamo e Dio non interviene, può ripercuotersi negativamente sulla nostra vita di preghiera: smettiamo di pregare, siamo avviliti, delusi e perplessi. Pensiamo che la preghiera alla fine non serva a niente. Allora perché sprecare ancora del tempo in preghiera? Non dobbiamo dimenticare che nonostante la vittoria che Gesù ha ottenuto su satana con la sua morte alla croce la battaglia non è ancora terminata. Il nemico è ancora all‘opera. I suoi giorni sono contati e la sua fine è sicura, ma fino a quel punto combatte implacabilmente contro le vie del Signore. Dio avrà in ogni caso l’ultima parola. Anche se le nostre preghiere rimangono, al momento, senza risposta, arriverà il giorno, in cui Dio asciugherà le lacrime dai nostri occhi.

Gesù ha raccontato ai suoi discepoli la parabola della vedova quando questi erano demoralizzati (Luca 18.1-8). Gli ha esortati a non scoraggiarsi: “Continuate a pregare. Il Padre vi ascolta. S’interessa profondamente a tutto quello che vi riguarda. Ha una forza illimitata che vi vuole donare affinché possiate sopportare tutto quello che vi affligge.” Dio non risponde a ogni preghiera così come vorremmo. Nonostante questo Lui desidera che insistiamo e continuiamo a pregare.

Per questo ti auguro tanta forza!

Con affetto

Cornelia Amstutz
Coordinatrice nazionale

Deutsch  Français

Pagina principale

Chi siamo?

Giubileo 2018

Da cuore a cuore

Gruppi

I quattro passi della preghiera

La preghiera
in armonia


Ore MIP preparate

Avvenimenti

Materiale

Contatti

Giornali

Impressum

Links


Parte protetta

Trovaci su

PHP 7.2.15

Spandete come acqua il vostro cuore davanti alla faccia del Signore!
Alzate le mani verso di lui per la vita dei vostri bambini.
Lamentazioni 2:19